visitatorii

Tempo di bilanci

Domenica 18 febbraio si è conclusa la mostra Pop-up. La magia dei libri, inaugurata lo scorso 8 dicembre, e lo ha fatto con un bilancio molto positivo: circa 11.500 le presenze registrate in poco più di due mesi di apertura, quasi 30 le visite guidate organizzate per gruppi e scolaresche. Un’esposizione che ha coinvolto visitatori di tutte le età: dai bambini delle scuole materne a centenari ospiti delle case di riposo, il fascino dei libri tridimensionali della collezione Missiroli ha lasciato il segno. “L’entusiasmo dimostrato dai visitatori ci ha davvero colpito”, ha dichiarato Giulia Santi, curatrice della mostra. “Questi piccoli capolavori di carta sono riusciti a stupire i bambini, divertire gli adulti, far tornare gli anziani al ricordo dell’infanzia. Nella loro apparente semplicità, riassumono infatti la tecnica dei meccanismi, l’arte dell’illustrazione, le potenzialità della letteratura”.

La mostra

Il percorso dell’esposizione ripercorreva a ritroso la storia del libro pop-up, dai più moderni lavori di cartotecnica ancora in commercio ai primi volumi con illustrazioni in rilievo risalenti alla fine del 1800. Molto apprezzato anche l’allestimento: dal bosco dei libri volanti alla parete scenografica ispirata ai diorami di carta del paper engineer Dario Cestaro, dai carousel rotanti e illuminati alle postazioni video, l’ambientazione è riuscita nell’intento di suscitare una reazione di meraviglia nel pubblico, la stessa meraviglia che si prova ad aprire le pagine di un libro pop-up.

E ora?

La Fondazione Geiger continua la programmazione degli eventi culturali e a breve lancerà la prossima mostra primaverile, che affronterà un tema artistico con un taglio molto originale…
Per i fan del pop-up, invece, una diversa selezione di libri scelti dalla collezione di Massimo Missiroli volerà negli Emirati Arabi allo Sharjah Children’s Reading Festival dal 18 al 28 aprile.

 

chiusura

 

0
0
0
s2smodern

Iscrizione Newsletter

MOSTRE